La storia

L’11 settembre 2015 i rappresentanti dell’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia (ANCI) e della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) hanno approvato un Protocollo d’Intesa finalizzato a proporre ai governi cittadini e alle università rapporti di collaborazione sui temi essenziali allo sviluppo dei territori e dei saperi.

Il Comune di Trento e l’Università degli Studi di Trento, seguendo questo impulso, hanno aderito alla rete europea di città universitarie UNITOWN e, il 18 maggio 2016, hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa per la realizzazione del progetto UniCittà che mira ad incentivare la discussione e la promozione di buone pratiche nel rapporto tra comunità cittadina e università.

Attraverso questa iniziativa Comune e Ateneo intendono porre in essere azioni comuni mirate al rafforzamento della relazione di reciprocità fra la Città e l’Università e tra la comunità nativa e universitaria, per un miglioramento della qualità della vita di tutta la cittadinanza.

Alcune delle iniziative che rientrano nell'ambito del Protocollo d'Intesa sono:

  • Progetto Nutrire Trento: produttori, ricercatori, professionisti e cittadini uniscono le forze per promuovere un consumo più consapevole del cibo, accorciando le distanze tra chi produce e chi mangia.
  • Revisione delle politiche turistiche: dalla collaborazione tra l'Ufficio Cultura e Turismo del Comune di Trento ed il Dipartimento di Economia e Management è stato attivato assegno di ricerca per analizzare gli esiti del Piano di Politiche Turistiche 2009.
  • Revisione Piano Regolatore Generale del Comune di Trento: l'Università di Trento ha elaborato assieme all'amministrazione comunale un quadro aggiornato per lo sviluppo del territorio.
  • SEMPER Seminario Permanente di Poesia: artisti rinomati e accademici esplorano, con incontri e performances, le intersezioni tra musica e poesia in diversi momenti storici, a partire dal Medioevo fino ai giorni nostri.

Per conoscere tutti gli altri progetti consulta la sezione Attività.

Il Comitato di Coordinamento

Il Comitato è formato da tre delegati del Comune di Trento, nominati dal sindaco di Trento, e da tre delegati dell’Ateneo, nominati dal Rettore dell’Università di Trento. Fanno inoltre parte del Comitato, con funzione consultiva, un delegato dell’Opera Universitaria e un rappresentante degli studenti universitari nominato di comune accordo dal Consiglio degli Studenti di UniTrento e dall’Organismo permanente di partecipazione e consultazione degli studenti universitari.

Per il biennio 2019-2020, il Comitato di coordinamento è così composto:

  • Marco Tubino (coordinatore, componente delegato per l’Università di Trento - DICAM)
  • Francesca Forno (componente, delegata per l’Università di Trento - DSRS)
  • Sara Favargiotti (componente, delegata per l’Università di Trento - DICAM)
  • Chiara Morandini (componente, delegata per il Comune di Trento – Direzione Generale)
  • Sabrina Redolfi (componente, delegata per il Comune di Trento – Servizio Sviluppo economico, studi e statistica)
  • Clara Campestrini (componente, delegata per il Comune di Trento – Servizio Cultura, Turismo e Politiche Giovanili)
  • Maria Grazia Caliari (componente, delegata per l’Opera Universitaria – Servizi agli Studenti, Comunicazione, 150 ore)
  • Federico Macchi (componente, rappresentante degli studenti universitari)

Partecipano altresì al Comitato di Coordinamento con funzione di supporto:

  • Marco Bertolla (Comune di Trento – Direzione Generale)
  • Federica Graffer (Comune di Trento - Servizio Cultura, Turismo e Politiche Giovanili)
  • Mara Sartori (Università di Trento – Ufficio Supporto Relazioni istituzionali e Documentazione strategica)

0461 884891

Comune di Trento
Direzione Generale

0461 281209

Università di Trento
Relazioni istituzionali e Documentazione strategica