Sofiana

Mazzarino (CL), insediamento romano in località Sofiana (Philosophiana Project)
Direzione: prof. Emanuele Vaccaro; prof. Gioacchino F. La Torre
Concessione di scavo: Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta; Parco Archeologico di Morgantina e della Villa Romana del Casale
Anni di scavo: dal 2009 al 2016 e dal 2018 con cadenza annuale
Cronologia: IV/III sec. a.C.-XII/XIII sec. d.C.

Il progetto, co-diretto dalle Università di Messina (prof. G.F. La Torre) e di Trento (prof. E. Vaccaro), indaga a partire dal 2009 il sito di Sofiana, contrada ubicata nel territorio comunale di Mazzarino (CL). Nell’area, che si suole identificare come sito della mansio Gela sive Philosophianis ricordata nell’Itinerarium Antonini lungo la strada Catania-Agrigento, vennero effettuate in passato varie ricerche: gli scavi dell’archeologo romeno Dinu Adamesteanu negli anni ’60 del secolo scorso portarono alla luce un complesso termale di epoca costantiniana, una basilica paleocristiana con annessa necropoli e altre necropoli di epoca romana; mentre le ricerche del prof. La Torre tra gli anni 1980 e 1990, indagarono una domus a peristilio e i resti del probabile tratto settentrionale della cinta muraria dell’abitato romano. Con l’avvio del Philosophiana Project nel 2009, la ricerca si è dedicata a realizzare surveys e prospezioni geofisiche al fine di stabilire l’estensione massima dell’abitato (circa 21 he) e la sua cronologia (I sec. a.c.-XII/XIII sec. d.C.) e, dal 2012, ad indagare una precisa area dell’insediamento ubicata tra il complesso termale di Adamesteanu e la domus scavata da La Torre: qui le indagini degli ultimi anni stanno mettendo in luce i resti di un sacello dedicato al culto di divinità ctonie che, sorto in epoca augustea, mostra tracce di preesistenze databili ad epoca ellenistica.
Link utili: https://www.archeome.it/77-2/
https://www.facebook.com/philosophiana.project