News ed Eventi

Paolo Orsi, archeologo e uomo: la corrispondenza, gli archivi, le idee 

22.10.2021

La Fondazione Museo Civico di Rovereto organizza per il 22 ottobre 2021 una giornata studi dedicata alla figura dell'archeologo roveretano Paolo Orsi: "Paolo Orsi, archeologo e uomo: la corrispondenza, gli archivi, le idee".

Il convegno si svolgerà presso  sala convegni F.Zeni, Museo di Scienze e Archeologia di Rovereto, dalle ore 9.00. Tra gli interessanti contributi  vi segnaliamo quelli di Annaluisa Pedrotti "Il Neolitico di Paolo Orsi" e di Franco Marzatico "Paolo Orsi e le radici identitarie".

E' possibile partecipare sia in presenza che online collegandosi al canale YouTube della Fondazione MCR. La partecipazione è libera e gratuita e non necessita di prenotazione. Green Pass obbligatorio.

Al termine del convegno, per chi lo desidera, è prevista una breve visita alla Sala Paolo Orsi con l'artista Osvaldo Maffei.

 

ARRIVI.

Persone, gruppi, popolazioni verso il territorio trentino (preistoria-XX secolo)

 

È uscito il volume Arrivi. Persone, gruppi, popolazioni verso il territorio trentino (preistoria-XX secolo), a cura di Marcello Bonazza e Italo Franceschini, edito dalla Società di Studi Trentini di Scienze Storiche. Fra i saggi raccolti nell'opera sono presenti i contributi di Diego E. Angelucci "Gli arrivi più antichi. Il primo popolamento del territorio trentino" e di Annaluisa Pedrotti "L’arrivo dell’agricoltura e dell’allevamento in Trentino: colonizzazione o acculturazione?".

 

Iceman - quo vadis?
Virtual Symposium for the Iceman's 30th anniversary 

20.09.2021

Per celebrare il 30° anniversario della scoperta di Ötzi, si terrà, lunedì 20 settembre dalle ore 13:00, il simposio online "Iceman - quo vadis?" organizzato dall' Eurac Research
Tra gli interessanti interventi vi segnaliamo quello di Annaluisa Pedrotti (Università di Trento) e Umberto Tecchiati (Università di Milano) dal titolo "The Iceman in the cultural and territorial framework of the Eastern Alps between 4th and 3rd millennium BC".
Il simposio si terrà al posto del "World Congress on Mummy Studies" originariamente previsto per settembre 2020 e rinviato al settembre 2022, a causa della pandemia di Covid 19.
La partecipazione è  libera e gratuita previa registrazione al seguente  link.

27th Annual Meeting of the European Association of Archaeologists

Kiel, 6-11 Settembre 2021

Il 10 e 11 settembre il Laboratorio B. Bagolini (LaBAAF) partecipa al 27° incontro annuale dell'European Association of Archaeologist con quattro comunicazioni che, a causa delle restrizioni Covid-19, si terranno in modalità webinar. A questo link potete scaricare il programma scientifico delle numerose sessioni dell'incontro. Gli interventi afferenti il Laboratorio sono i seguenti (per gli abstract vedi il PDF allegato):

Session 207 - Combustion features in Mediterranean late prehistory: multidisciplinary approaches to their uses and functions

10.09.2021, 

h. 11.15 - Costa A., Cavulli F., Pedrotti A.Pyrotechnological processes behind fire traces: experimental archaeology for the interpretation of archaeological record.

Session 395 - Who were the first potters? Current research in early pottery production in western Eurasia. Part 2

11.09.2021

h. 9.30 - Ciela M., Tavella A., Pedrotti A.Technological characterization of Neolithic pottery from the site of Lugo di Grezzana (Verona-Italy).

h. 10.15 - Bersani-Pancheri M., Pedrotti A.Origin and spread of anthropomorphic-pot from the Near East to Europe between the 7th-6th millennium BC.

Session 528 - Shifting the focus: mountains as central places in (Pre-)History

h. 15.30 - Carrer F. (Newcastle University), Angelucci D.Impacts of prehistoric pastoralism on Alpine ecosystems at different spatial and temporal scales: a case-study from Val di Sole (Italy).

Preistotrekking
Domenica 24 ottobre ore 9.30

L'associazione FalenaBlu organizza domenica 24 ottobre un preistotrekking nella collina est di Trento attraverso Martignano, Molà, Villamontagna sino alle Cave storiche di Pila.
L'itinerario prevede: tre ore effettive di camminata con partenza alle ore 9.30 dal parcheggio di Martignano, una degustazione di formaggi "preistorici", prima di pranzo, e di vini, all'arrivo alle ore 16.30, ai piedi del Calisio  presso la cantina Maso Martis. I partecipanti avranno la possibilità inoltre di ascoltare il racconto del rinvenimento della Venere del Gaban dalla voce di Annaluisa Pedrotti (Unitn) e Elisabetta Flor (MUSE)
Prenotazione obbligatoria al seguente link

 

RIPARO MOCHI. Campagna di scavo 2021

06 ottobre - 03 novembre 2021

La campagna di scavo 2021 a Riparo Mochi (comune di Ventimiglia) si terrà da mercoledì 6 ottobre a sabato 30 novembre. Il sito conserva una sequenza stratigrafica di circa 10 metri che testimonia l’evoluzione culturale dall’Homo neanderthalensis (Musteriano) all’arrivo dei primi uomini moderni (Protoaurignaziano e Aurignaziano) fino al termine dell’ultima glaciazione (Gravettiano e Epigravettiano). La serie stratigrafica di Riparo Mochi è oggi considerata la sequenza culturale di riferimento per il Paleolitico superiore dell’Italia tirrenica. Dal 2017, gli scavi al Riparo Mochi sono condotti da una equipe di ricerca internazionale guidata dall’Università di Trento e dall’Istituto Italiano di Paleontologia Umana (Is.I.P.U.).

I posti disponibili per partecipare all'attività di ricerca sono 8 (otto). Ai partecipanti si richiede la permanenza per tutta la durata del periodo previsto (4 settimane) dietro versamento di una quota di (quattrocento) 400€. Gli interessati sono pregati di inviare una richiesta di partecipazione e un breve CV all’indirizzo mail: riparo.mochi@gmail.com. La conferma della partecipazione sarà comunicata entro una settimana dalla ricezione della richiesta. Informazioni sono disponibili online, ulteriori dettagli sulla logistica e organizzazione in loco saranno successivamente inviate ai partecipanti confermati.

Organizzazione e supervisione scientifica: Stefano Grimaldi (Università di Trento), Fabio Santaniello (Università di Trento)

          

VI Meeting Nazionale GIPaleo - Gruppo Italiano di Paleopatologia

18 - 19 giugno 2021

Si svolgerà venerdì 18 e sabato 19 giugno 2021 il VI Meeting Nazionale GIPaleo - Gruppo Italiano di Paleopatologia. L'incontro è in collaborazione con il Centro di Ricerca in Osteoarcheologia e Paleopatologia dell’Università degli Studi dell’Insubria, è organizzato in modalità webinar, la partecipazione è libera e gratuita, con accesso al seguente link. Il programma del convegno è scaricabile online.        

PER. Prospezione archeologica - Esplorazione - Rilievo

10-20 agosto 2021 - Riva del Garda (TN) e Valle del Canzoi (BL)

Si svolgerà da martedì 10 agosto a venerdì 20 agosto 2021 la Summer school "PER. Prospezione archeologica - Esplorazione - Rilievo", organizzata dall'Università Federico II di Napoli, in collaborazione con la University of Newcastle e il "Laboratorio Bagolini: Archeologia, Archeometria e Fotografia" (LaBAAF) dell’Università di Trento.

La scuola si propone di fornire la preparazione teorico/pratica per condurre in autonomia e sicurezza la ricerca archeologica di superficie in ambiente montano: pianificare le prospezioni (survey), gestire la documentazione archeologica, condurre un rilievo topografico con tecniche strumentali (SET, Stazione Elettronica Totale e GPS differenziale e in RTK) e non, leggere approfonditamente una carta topografica, pensare al territorio in termini di risorse utilizzabili, affrontare possibili emergenze e scenari imprevisti in autosufficienza.

La Summer School PER prevede una parte teorico-didattica, dedicata allo studio del territorio e organizzazione delle prospezioni archeologiche, e una parte di lavoro sul campo che si svolgerà nell’area nordoccidentale della Valle di Canzoi, nei pressi del rifugio “Bruno Boz”, nel comune di Cesiomaggiore (BL). Agli studenti verrà richiesta una partecipazione molto pratica, attiva e collaborativa al fine di sviluppare la curiosità, sensibilità e abilità necessarie ad un rapporto proficuo con il territorio montano.

Le iscrizioni sono aperte e il termine ultimo per inviare il modulo d'iscrizione è il 24 di giugno 2021. La scuola prevede un massimo di 12 partecipanti che verranno selezionati entro il 5 luglio. Il modulo d'iscrizione e ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione e il programma del corso sono disponili nel pdf scaricabile online.

Organizzazione e supervisione scientifica: Fabio Cavulli (Università di Napoli Federico II), Francesco Carrer (University of Newcastle), Annaluisa Pedrotti (Università di Trento)

Segreteria: Mattia Curto (mattia.curto@edu.unife.it)

                    

Alla ricerca di Homo heidelbergensis - Summer school

Anagni, 23 agosto - 10 settembre 2021

Si svolgerà da lunedì 23 agosto a venerdì 10 settembre 2021 la Summer school "Alla ricerca di Homo heidelbergensis", organizzata dal "Laboratorio Bagolini: Archeologia, Archeometria e Fotografia" (LaBAAF) dell’Università di Trento, co-finanziata dal "Centro di Alti Studi Umanistici" (CeASUm) del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento e dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

La Summer School prevede attività di scavo archeologico nelle località di Fontana Ranuccio (0,4 Ma) e Colle Marino (0,7 Ma), ricognizioni di superficie sul territorio locale, laboratori didattici, attività laboratoriali, cicli di conferenze, visite a musei e siti archeologici. La scuola si svolgerà in presenza, nel rispetto delle regole e delle normative di sicurezza previste, non solo per la pandemia ma anche per tutte le altre necessità sul luogo di lavoro. 

Le iscrizioni sono aperte a questo link dal 6 aprile fino al 1 luglio, ore 12 (mezzogiorno). La scuola prevede un massimo di 12 partecipanti che verranno selezionati entro il 5 luglio. Ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione e sulla scuola sono disponili online.

Organizzazione e supervisione scientifica: Stefano Grimaldi (Università di Trento)

 

                    

 

Montagne e Archeologie

26-28 maggio 2021 - Trento e Verona

Si svolgerà mercoledì 26 e giovedì 27 maggio il corso di alta formazione in Scienze archeologiche  Montagne e Archeologie. Il corso è organizzato come attività congiunta dei Corsi di Dottorato "Culture d'Europa. Ambienti, spazi, storie, arti idee" (Università di Trento) e "Scienze archeologiche, storico-artistiche e storiche" (Università di Verona).

Le comunicazioni dei giorni 26 e 27 maggio saranno diffuse online su piattaforma Zoom: la partecipazione è libera e gratuita, con iscrizione obbligatoria entro le ore 12.00 del 25 maggio a questo link. Le attività del 28 maggio sono riservate a docenti, relatori, relatrici, dottorande e dottorandi delle Università di Trento e di Verona.

Organizzazione e supervisione scientifica: Diego E. Angelucci, Enrico Croce, Mara Migliavacca e Fabio Saggioro

 

Le sepolture delle élites nel bacino del Mediterraneo tra VI e VIII secolo

11 maggio 2021 - Trento

Si svolgerà martedì 11 maggio il seminario Le sepolture delle élites nel bacino del Mediterraneo tra VI e VIII secolo. Prospettive di ricerca e casi di studio a confronto. Il seminario è organizzato dal Corso di Dottorato "Culture d’Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee" in collaborazione con Il Centro di Alti Studi Umanistici (CeASUm).

Le comunicazioni saranno diffuse online su piattaforma Zoom: la partecipazione è libera e gratuita, con iscrizione obbligatoria entro le ore 12.00 del 10 maggio a questo link. Online è disponile il programma dettagliato dell'evento.

Organizzazione e supervisione scientifica: Martina Dalceggio (Università di Trento)

 

               

AMARCH 2021-Analisi sui Materiali per l’ARcheologia e i beni culturali

Il contributo delle tecniche X (10-12 febbraio 2021)

Si svolgerà dal 10 al 12 febbraio 2021 la terza edizione della Scuola: Analisi sui Materiali per l’Archeologia e i Beni Culturali – AMARCH2021 incentrata su alcune tecniche sperimentali basate sui raggi X, che utilizzano i fenomeni della diffrazione (XRD – X-ray diffraction) e della fluorescenza (XRF – X-ray fluorescence), le lezioni saranno affiancate da sessioni laboratoriali pomeridiane che prevedono l' acquisizione in tempo reale ed elaborazione di dati XRF e XRD.

La Scuola è organizzata dal Laboratorio Bagolini di Archeologia, Archeometria e Fotografia del Centro Alti Studi Umanistici (CeASUM), nell’ambito del Progetto “Dipartimento di Eccellenza” del Dipartimento di Lettere e Filosofia, e dal Laboratorio Beni Culturali del Dipartimento di Ingegneria Industriale in collaborazione con il Dipartimento di Fisica, Università di Trento.
La Scuola è destinata a ricercatrici e ricercatori che operano nel campo della ricerca archeologica e dei beni culturali, con particolare riguardo per: PhD e Master student, personale di Enti Museali e Soprintendenze.

Modalità di partecipazione: La partecipazione, su piattaforma Zoom, è gratuita previa iscrizione al presente link entro il 3 febbraio 2021 ore 23.50. E' previsto un numero massimo di 50 partecipanti.

Al termine della Scuola verrà rilasciato un attestato di partecipazione per l’eventuale riconoscimento di crediti formativi.

Archeodays 

28-29 gennaio 2021

Si svolgeranno giovedì 28 e venerdì 29 gennaio gli annuali Archeodays, seminario di "Metodologie della Ricerca Archeologica", un importante momento di incontro e di discussione tra i dottorandi di archeologia dell’Ateneo organizzato nell'ambito del Corso di Dottorato "Culture d'Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee".
ll seminario è aperto a tutte le persone interessate. E' possibile seguire le due giornata in videoconferenza su piattaforma Zoom previa iscrizione al presente link entro il 27 gennaio 2021, ore 12:00.  

Relatori: Francesca Ballestrin (UNITN), Giacomo Capuzzo (ULB), Enrico Croce (UNITN), Martina Dalceggio (UNITN), Alessia Fuscone (UNITN), Annalisa Garattoni (UNITN), Hanns Oberrauch (UNITN), Andrea Perez (UNITN)

Organizzazione e supervisione scientifica: prof. Diego E. Angelucci

 

Archeologie et Gobelet 2021

Il Laboratoire d'archéologie préhistorique et anthropologie dell'Università di Ginevra organizza il 21 e 22 gennaio 2021 il 22nd Meeting of Archeologie & Gobelets. I relatori e i partecipanti potranno partecipare di persona o in videoconferenza, anche per i workshop  saranno fornite sessioni di networking online. La registrazione termina il 18 dicembre 2020 ed è gratuita e disponibile cliccando a questo link
Per tutte le altre informazioni, contattare archeologiegobelets2021@gmail.com, o su https://www.unige.ch/forel/lap/fr/archeologie-et-gobelet-2021/

R for aRchaeologists 2021 Winter School @Unipi

The Winter School “R 4 aRchaeologists” aims for a fruitful combination of archaeology and statistics through the teaching of Data analysis, Data mining, and Data visualization techniques. Attendees will learn the concepts and methods of univariate and multivariate analysis, spatial analysis and data visualization through an integrated use of R ecosystem software packages, statistical and practical principles. R is one of the main programming languages of Data Science, and includes a wide variety of statistical and graphical techniques, e.g. linear and nonlinear modelling, statistical tests, spatial statistics, time-series analysis, classification, clustering, and others.

The Winter School will last 60 hours, and will be held online (mixed mode online and in presence if possible) from January 25th to February 5th 2021, at the Department of Civilisations and Forms of Knowledge of University of Pisa, Italy.

TARGET ATTENDEES
Students, graduates, PhD candidates, and post-docs in archaeology or related to Cultural Heritage. The course is open to EU (including University of Pisa students) and non-EU applicants. For an effective learning environment, the number of participants will be limited to 20.

- ECTS: 6
- Fees: 500 Euros (accommodation and food not included)
- Deadline for application: January 4-th, 2021
- One scholarship available (awarded after the school start on the basis of the CV, on request)
- Winter School website: www.mappaproject.org/r4rchaeologists/

I resti vegetali negli scavi archeologici

L’alimentazione su base vegetale tra la fine del Paleolitico e l’inizio del Neolitico in Italia

Ciclo di conferenze online - autunno 2020

12 novembre 2020 

Ore: 20.30

  • Maria Letizia Carra

Link all'evento in diretta: http://meet.google.com/nao-wbiv-pxq

Muse - UniTN - Biblio Ala

 

Bears & Humans Project

Un nuovo racconto di orsi e uomini in Trentino nel corso della preistoria

Ciclo di conferenze online - autunno 2020

5 novembre 2020 

Ore: 20.30

  • Alex Fontana 
  • Nicola Nannini

Bears & Humans Project. Un nuovo racconto di orsi e uomini in Trentino nel corso della preistoria

Link all'evento in diretta: http://meet.google.com/ebj-cffz-dvj

Muse - UniTN - Biblio Ala

 

Conoscere la preistoria alpina

Ciclo di conferenze online - autunno 2020

29 ottobre 2020 

Ore 20.30

Fabio Cavulli e Dennis Zammarchi

Lo scavo archeologico nel XXI sec. Tecniche di documentazione avanzate a Riparo Cornafessa (Sega di Ala, TN)

Link all'evento in diretta: http://meet.google.com/nao-wbiv-pxq 

Muse - UniTN - Biblio Ala

 

Archeologie Sperimentali -Temi - Metodi - Ricerche N.1 (2020)

È uscito il primo numero della rivista Archeologie Sperimentali. 

La rivista si rivolge alla comunità scientifica internazionale per accogliere contributi innovativi ed originali che approfondiscono la conoscenza delle culture antiche attraverso l'utilizzo dei metodi sperimentali. In particolare, l'attenzione è rivolta alle esperienze che operano nel campo dell'Archeologia Sperimentale, dell'Archeologia della Produzione, della Storia delle Tecnologie, dell'Artigianato Storico e dell'Esperienzialità.

Archeologie Sperimentali aderisce alla "Dichiarazione di Berlino" promuovendo la diffusione online gratuita dei dati e favorendo la comunicazione ed il dibattito scientifico; il progetto riconosce al lettore il diritto di accedere liberamente e gratuitamente ai risultati della ricerca scientifica.

Raccontare l'archeologia: storia di uomini e territori

Il MAG Museo Alto Garda, organizza un ciclo di quattro conferenze dal titolo: Raccontare l'archeologia: storia di uomini e territori.
Aprirà gli incontri, venerdì 11 settembre, Andrea Augenti (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna) “Scavare nel passato: l’avventura dell’archeologia“; seguirà,venerdì 25 settembre, Elisabetta Mottes (Soprintendenza per i beni culturali Trento) “Dai cacciatori agli agricoltori. Nuove scoperte sulla preistoria dell’Alto Garda“; venerdì 9 ottobre Annaluisa Pedrotti (Università di Trento) “Donne e uomini di pietra. Le statue stele di Arco“; venerdì 30 ottobre concluderà il ciclo di incontri Angelika Fleckinger (Museo Archeologico Bolzano / Mummia Di Otzi) “Ötzi: la storia dell’uomo venuto dal ghiaccio. Una mummia contesa da musei, scienza e massa media.”

Tutti gli incontri si svolgeranno alla sede del MAG e avranno inizio alle ore 18.00 

I dettagli dell'evento sono pubblicati alla sezione eventi del sito Museo alto Garda.

Opportunità di lavoro e di dottorato

Ca. 60 researchers from eight institutes and the Johanna-Mestorf-Academy of Kiel University (CAU Kiel), from the Centre for Baltic and Scandinavian Archaeology, the University of Oslo and Cambridge University cooperate in the collaborative project funded by the German Research Foundation (DFG).
The following positions are to be filled at the earliest possible date:

  • 15 research positions with the opportunity to prepare a PhD,
  • 4 Postdoc (research associate) positions,
  • 4 technical-administrative service positions (scientific coordination, project management, IT systems technology),
  • 1 press and public outreach position.

Topic of the investigation is the transformation process in human-environment interactions from late Pleistocene hunter-gatherers to the formation of early states.

Indagini archeologiche sul Doss Penede

Nago, 4.8.2020, ore 18

In concomitanza alla ripresa delle attività di indagine sul Doss Penede viene organizzata una conferenza aperta alla cittadinanza

Archeologia di montagna in Busa delle Vette

Cinque anni del progetto UpLanD

25 ottobre 2019

Luogo: Feltre, presso la sala Ocri (sopra la farmacia dell’ospedale)
Ore: 18.00

Serata di presentazione dei risultati di cinque anni di indagini archeologiche in Busa delle Vette (Comune di Sovramonte). Conferenza aperta alla cittadinanza.