Dai diari di Maria Sofia e di Julia sul tirocinio svolto presso Bilinguismo Conta


MARIA SOFIA, giovedì 18 maggio 2017

Insieme a Julia oggi abbiamo partecipato a un seminario per gli studenti della laurea magistrale del Dipartimento di Lettere e Filosofia, che ha per tema l'apprendimento di L2 in età adulta. Tre studenti hanno presentato i loro lavori di fine corso,  escrivendo come si erano svolti gli incontri linguistici con alcuni ragazzi rifugiati, con i quali si erano trovati nei mesi di marzo e aprile. Durante questi incontri gli studenti avevano avuto la possibilità di iniziare a conoscere i giovani, arrivati in Italia da pochi mesi dal continente africano, le loro lingue, e di raccogliere alcuni testi in italiano L2, che hanno poi analizzato in classe, illustrandone le principali caratteristiche linguistiche. Inoltre, nelle presentazioni sono stati evidenziati diversi atteggiamenti degli apprendenti nei confronti della nuova lingua.
Per me è stato molto interessante osservare alcuni aspetti linguistici ai quali solitamente non si fa caso quando si parla con una persona la cui lingua madre non è l’italiano. Il seminario mi ha anche aiutato a conoscere l'esistenza di lingue che ignoravo, come il gbe, il kotokolì, l'ewe, il pulaar e il susu. Ora so che ci sono, ed è bello sapere che anche grazie a queste lingue abbiamo una grande diversità linguistica e culturale.


JULIA, venerdì 26 maggio 2017

Un'altra attività che è stata assegnata a Maria Sofia e a me è stata quella di proporre qualche attività per una giornata delle lingue da organizzare insieme a Bilinguismo Conta con la nostra scuola, il liceo linguistico Sophie Scholl. Ho avuto modo di mettere alla prova le mie capacità di progettare iniziative e anche di ascoltare le idee della mia compagna di tirocinio. Insieme abbiamo pensato di organizzare un incontro nel liceo per presentare il progetto Bilinguismo Conta. Siamo anche riuscite a trovare in rete dei simpatici giochi linguistici interattivi che ci piacerebbe sperimentare se riuscissimo a coinvolgere la nostra scuola nella giornata delle lingue, o forse nella Notte dei Ricercatori, una manifestazione che si svolge ogni anno in centinaia di città europee.
Oggi è l’ultimo giorno di tirocinio e con la tutor abbiamo discusso della nostra esperienza. Io l'ho trovata molto interessante, perché è stata una grande opportunità per mettere alla prova le mie capacità di lavorare in team. Interagire con altre persone per il lavoro mi è servito a capire che mi piace avere qualcuno con cui scambiare idee e ha fatto emergere un aspetto di me che non sapevo di possedere, quello di riuscire a strutturare il lavoro per svolgerlo in modo organizzato. Ho apprezzato inoltre il fatto che siamo riuscite a lavorare in sintonia, sia con la tutor che con Maria Sofia. Penso che per raggiungere dei risultati soddisfacenti, serva molto mettersi in gioco e collaborare.