CLAM 2021

 

Il progetto CLAM (cimbro ladino mòcheno) 2021 si propone di indagare in modo articolato e sistematico usi, competenze e atteggiamenti linguistici nelle aree di minoranza cimbra, ladina e mòchena in tre province (Trento, Bolzano e Belluno), per formare una banca dati aggiornata e statisticamente rilevante. L'analisi dei dati servirà come base per la programmazione di concreti interventi di politica linguistica, mirati alla valorizzazione del plurilinguismo con lingue di minoranza.
Il progetto è inserito negli Atti di indirizzo 2020-2022 tra Provincia di Trento e Università di Trento e ha ricevuto il sostegno finanziario della Regione Trentino Alto Adige Südtirol. Alla ricerca partecipano anche i rappresentanti degli istituti culturali cimbro, mòcheno, ladino di Fassa, ladino Micurà de Rü e ladino di Colle santa Lucia.

 

Comunicato stampa – Istituto Cimbro: "An arbat boda süacht zo vorstìana bia ’z stianda di mindarhaitzungen vodar redjióng Trentino-Südtirol un boda bart helvan zo boróata naüge prodjèkhte vor di zungen vürzotraga in di djar boda bartn khemmen"

La Usc di Ladins: "CLaM: pea via l’enrescida sui lengac ladin, mochen e zimber"

Comunicato stampa – Istituto culturale mocheno: "De sprochminderhaitn hom bèrt!"