Come

Effettuiamo i nostri studi presso la sede centrale del CIMeC a Palazzo Fedrigotti, in corso Bettini, a Rovereto, e presso l’ospedale di Rovereto.

L'Unità dell’ospedale è riservata allo studio dei neonati, mentre tutti i bambini più grandi verranno accolti a Palazzo Fedrigotti.

Ospedale S. Maria del Carmine

Ospedale S. Maria del Carmine

 

La nostra unità ha sede presso il reparto di maternità dell’Ospedale di Rovereto.

Clicca per maggior dettagli

Palazzo Fedrigotti

Palazzo Fedrigotti

 

Il Baby-Lab si trova presso Palazzo Fedrigotti, sede del CIMeC, in corso Bettini 31 a Rovereto.

Clicca per maggior dettagli

I metodi da noi utilizzati per studiare la mente del neonato sono principalmente di due tipi: comportamentali, in cui osserviamo il loro comportamento per fare delle inferenze, oppure di neuroimaging, in cui utilizziamo strumenti sicuri e adatti (EEG o fNIRS) per poter osservare la loro attività cerebrale

Studi comportamentali

Studi comportamentali

 

Duranti gli studi comportamentali osserviamo cosa fa il neonato per poter fare delle inferenze sui suoi processi mentali.

Uno dei metodi che più utilizziamo è quello di osservare il suo sguardo (cosa guarda e per quanto a lungo) mentre gli proponiamo diverse immagini sullo schermo, in questo modo è possibile capire ad esempio le sue preferenze, se è capace di distinguere due diverse immagini o addirittura se si soprende per ciò che vede.

In questi studi il bambino è comodamente seduto in braccio ad un genitore rivolto verso uno schermo, mentre una telecamera gli riprende gli occhi.

 

 Studi di elettroencefalografia (EEG)

Studi di elettroencefalografia (EEG)


L’elettroencefalografia è una tecnica innocua che serve a registrare la normale attività cerebrale. Esattamente come per gli adulti, il cervello di un neonato è attivo e produce un segnale che è registrabile dall’esterno in maniera completamente passiva. Per far ciò il sistema da noi utilizzato è composto da una cuffietta fatta di tante piccole spugnette unite da una retina. Questa cuffietta che il bambino dovrà indossare è stata studiata appositamente per la delicatezza della testa di un neonato: non sentirà nulla di diverso rispetto a quando indossa il cappellino.

 

Per uno studio EEG la procedura è la seguente:

    • verrete accolti nella stanza EEG e tutto vi sarà spiegato nei minimi dettagli;
    • vi sarà chiesto di firmare i moduli per il consenso alla studio e una liberatoria per la privacy (tutti i dati saranno sotto “segreto professionale” ed utilizzati in forma anonima al solo scopo dello studio);
    • il genitore si accomoderà su una comoda sedia con in braccio il proprio bambino (abbiamo una serie di cuscini per sostenere in modo sicuro il bambino), e verrà posto davanti ad uno schermo su cui verranno presentati immagini e brevi video;
    • a questo punto il ricercatore farà indossare la cuffietta al bambino assicurandosi che per lui sia confortevole quando il bambino sarà tranquillo lo studio avrà inizio;
    • per tutta la durata dello studio il bambino semplicemente guarderà lo schermo, mentre la cuffietta registrerà la sua attività cerebrale senza dargli acun tipo di fastidio. 

Lo studio ha una durata massima di 15 minuti, ma può essere interrotto in qualsiasi momento, se il genitore lo desidera.